Intestino

Canarino per digerire: la semplicità che fa bene

Tempo di lettura: 3 minuti

Indice

C’è chi lo adora e chi invece non lo può proprio vedere, ma una cosa è certa: questa antica bevanda si rivela una buona alleata per il sistema immunitario, per il benessere di stomaco e intestino e addirittura per la pelle.

Il cosiddetto “canarino” è una bevanda digestiva e naturale che ha guadagnato popolarità nel tempo. Questa tisana, a base di acqua e limone, è apprezzata per i suoi molteplici benefici, ma attorno ad essi ruotano anche diversi falsi miti e credenze comuni.

In questo articolo scoprirai come si fa il canarino, i benefici della bevanda e come integrarlo nella tua routine quotidiana.

Canarino: che cos’è?

La tradizione di bere il canarino risale a tempi passati, quando le nostre nonne utilizzavano rimedi naturali per alleviare quel senso di malessere generale che a volte compare all’improvviso. Questa bevanda ha poi mantenuto la sua popolarità nel tempo, soprattutto grazie alla sua facilità di preparazione.

Il canarino è una tisana a base di scorza di limone biologico e acqua calda. Questa combinazione di ingredienti così semplici, nasconde diverse proprietà e benefici per l’organismo.

La ricetta del canarino

Preparare il canarino è davvero veloce. Ecco di seguito i procedimenti da seguire.

Ingredienti:

  • scorza di un limone biologico (senza la parte bianca amara).
  • 250 ml di acqua.

 

Preparazione:

  • porta a ebollizione l’acqua.
  • aggiungi la scorza di limone all’acqua bollente.
  • lascia in infusione per circa 5-10 minuti.
  • filtra la bevanda e servila calda.
Bevanda per digerire: il canarino.

Quella appena letta è la ricetta basica, ma nulla vieta di personalizzarla a proprio piacimento! Il consiglio è di aggiungere altri ingredienti come una foglia di alloro, un pizzico di zenzero, cannella o curcuma per potenziarne i benefici.

Quando bere il canarino?

Il momento migliore per consumare il canarino è dopo i pasti, per favorire la digestione. Tuttavia, può essere bevuto in qualsiasi momento della giornata, anche solo come bevanda calda al sapore di limone.

I principali benefici di questa semplice tisana

Frutto dell’unione delle proprietà di acqua e buccia di limone, questa bevanda offre diversi benefici per il sistema digestivo e non solo. Ecco alcuni vantaggi che gli vengono attributi.

  1. Accelera il metabolismo. Studi e ricerche non lo hanno ancora dimostrato, ma per chi sta tenendo sotto controllo la propria alimentazione, può essere una bevanda “saporita” con cui sostituire quelle zuccherate o gli alcolici.
  2. Supporta il sistema immunitario. Grazie al suo alto contenuto di vitamina C, migliora le difese immunitarie dell’organismo. Attenzione però a consumare la bevanda subito dopo averla preparata, dato che questa vitamina tende a degradarsi in poco tempo.
  3. Stimola la digestione. I suoi effetti diuretici e depurativi infatti facilitano il transito degli alimenti nell’intestino e in caso di mal di stomaco o dolori al tratto gastrointestinale, acqua e limone si dimostrano dei possibili alleati capaci di ridurre gonfiore e alleviare i crampi.
  4. Aiuta a purificare la pelle. L’elevata quantità di vitamina C del succo di limone favorisce la sintesi di collagene, utile a donare tono e compattezza alla pelle.

Canarino: una bevanda alternativa per la tua salute

È però importante ricordare che il canarino non dev’essere considerato come una bevanda miracolosa, ma come un buon alleato per la salute di stomaco, intestino e molto altro. In particolare acqua e limone possono essere una valida alternativa al mattino per chi vuole una bevanda calda ma preferisce non assumere teina o caffeina.

Ora non ti resta che scegliere come integrare nella tua routine questa tisana dalle antiche origini: il consiglio è di iniziare provando ad assumerla dopo i pasti, così da favorire la digestione e il tuo benessere in generale.

Altri articoli da non perdere

Mocktails: evitare a stomaco e intestino i danni da alcol

Alimentazione mediterranea: la stai seguendo per davvero?

Benessere in tazza: i benefici delle bevande calde